Vincitore del Primo Premio

FRACASSONI

Premiati da Katia Ricciarelli e Rocco Reitano

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Secondo classificato

MATTEO FAUSTINI

Premiato da Ivana Spagna

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Terzo classificato

ANGELO MAUGERI

Premiato da Antonio Maggio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Migliore Composizione

Al brano “If you stay”

(musica di Tostopick, testo di Iris Cartia),

MATTEO FAUSTINI

Consegnato da Maestro Vince Tempera.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Con il brano “Leave me boy”, il duo Fracassoni (voce Michela Belotti, chitarra William Vitali), di Medolago (Bg), ha vinto la prima edizione del “Premio Franco Reitano”, convincendo la giuria, composta da Katia Ricciarelli, dal Maestro Vince Tempera, da Leopoldo Lombardi, Francesco Zingariello, Gianluca Grossi e Antonio Maggio (cantautore e vincitore di Sanremo Giovani 2013).

 

Matteo Faustini di Gussago (Bs) con “If you stay”, si è aggiudicato il secondo posto, mentre Angelo Maugeri di Carpiano (Mi), con “Un nuovo giorno”, si è piazzato al terzo posto.

 

Al brano “If you stay” (musica di Tostopick, testo di Iris Cartia),  è stato inoltre assegnato il premio speciale per la migliore composizione consegnato da Maestro Vince Tempera.

I  Fracassoni, oltre a ricevere la preziosa statuetta “Note Celestiali”, realizzata appositamente per il “Premio Franco Reitano” dalla scultrice olandese Florine Offergelt,  inciderà la demo di un proprio brano negli studi di registrazione “Immagini & Suoni”.

 

Durante la serata, sono intervenuti, con le proprie testimonianze di affetto e di amicizia, Ivana Spagna, che ha interpretato una versione personale di “Una ragione di più”, e il celebre cabarettista Franco Neri.

Ora, calato il sipario della 1a edizione del “Premio Franco Reitano” - presentata da Roberto Salvini -  i figli di Franco Reitano (Angela, Rocco, Enzo e Mino) e la moglie Domenica, dopo la grande partecipazione di pubblico alla serata e gli ottimi consensi ottenuti per l’organizzazione, stanno già pensando alla seconda edizione.